Salmerino alpino

Il salmerino alpino viene regolarmente immesso nei bacini idroelettrici e nei laghi di alta montagna, perché pesce molto resistente. Non è originario delle acque della Valle d’Aosta, ma questa caratteristica lo rende idoneo alle semine in acque profonde e fredde in ambienti difficili. Vorace predatore che predilige le forti correnti degli immissari dove trova cibo a sufficienza. Vive molto bene anche a grandi profondita, dove spesso viene insidiato con la classica pesca a fondo.

Entra bene in competizione con la trota iridea, mentre con la più timida e appartata trota fario difficilmente viene a contatto. Difatti nei torrenti e nei corsi d’acqua della regione, questo salmonide non viene immesso.

Pesce non divertente che non regala sorprese al pescatore esigente. Quando allamato non oppone resistenza e si lascia trascinare facilmente a riva.

E’ insidiabile con le tecniche: a fondo e passata con galleggiante